Home / Eventi e Convegni / Palermo: ecco “Con gli occhi di Davide” la mostra e il libro fotografico

Palermo: ecco “Con gli occhi di Davide” la mostra e il libro fotografico

Portarsi a casa un libro, che non è solo un libro, ma un simbolo di amore e di attenzione, è davvero vedere il mondo “Con gli occhi di Davide” e partecipare alle azioni benefiche dell’Associazione Giustizia per le strade.

La Mostra Fotografica è il risultato del lavoro al libro fotografico “Con gli occhi di Davide” allestita all’interno del Circolo Costa Ponente, nella scenografica terrazza che si affaccia sul Golfo di Capo Gallo. Si è inaugurata il 27 dicembre alle 18 e raccoglie gli scatti di Davide, Michele e Giuliana Scarfeo.

Il soggetto è Capo Verde, con la sua aria carica di sole e d’amore.Potete seguire, anche attraverso questo sito, quali saranno le prossime occasioni per vedere l'esposizione e acquistare il volume (anche online).

Un modo per conoscere e partecipare ai progetti benefici dell’associazione www.giustiziaperlestrade.it, che viene istituita dalla madre di Davide, Marina Amoroso, e dai figli Giuliana e Michele Scarfeo.

L’Associazione richiede l’applicazione di pene giuste per gli assassini che si macchiano del reato di omicidio stradale e opera nella città di Palermo tramite raccolte firme, convegni, pubblicazioni, mostre, concerti per sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni sul grave e quanto mai attuale problema degli omicidi stradali.

Davide viene investito e ucciso il primo gennaio del 2011, era un ragazzo solare che stava per trasferirsi a Capo Verde con la sua ragazza e diventare padre.

Spiega nella premessa del libro Giuliana Scarfeo:

“L’idea di realizzarlo nasce un pomeriggio, mentre con Daniela Gambino stavamo guardando le foto dei viaggi di mio fratello, lei sta scrivendo il romanzo su Davide e voleva ritrovare le atmosfere in cui lui aveva vissuto, a “Capo Verde, tra sogno e realtà”. Lei continuava a ripetere che sono emozionanti e soprattutto, tornano “sui passi di Davide”, per rivedere quei luoghi con i suoi occhi e per questo erano preziose e andavano mostrate. È stato un’occasione di confronto che mi ha convinta e mi ha fatto superare la mia riservatezza, adesso a voi sfogliare il libro (e vedere la mostra) “Con gli occhi di Davide”.

 

Seguici sui principali social network.   Facebook Google Twitter Rss